lunedì 9 gennaio 2012

Nevskij Prospekt

(La Prospettiva) è il titolo di un bellissimo e grottesco racconto di Gogol che ho letto un po' di tempo fa, da "I Racconti di Pietroburgo",  (Einaudi editore).

La Prospettiva è il nome di una strada di Pietroburgo, la strada regina dell'allora capitale, animata da ogni sorta di persone, diverse in ogni momento del giorno, che in essa dispiegano la propria esistenza e, in un certo senso, vanno incontro al proprio personale destino.

In questi giorni per me abbastanza difficili, per vicissitudini famigliari che spero si risolvano presto, ho pensato molto a quel racconto e a quanto alcuni luoghi assumano, nella nostra esistenza, un potere particolare, magico, che da loro una valenza significativa, anche se in modo per ciascuno diverso e personale. Per me uno di questi luoghi è il mio giardino, il posto in cui sono cresciuta, dove ho imparato a conoscere il mondo e ad esplorare la vita, attraverso quella degli insetti, delle piante, dei miei amatissimi gatti.
Non c'è stato giorno della mia infanzia che non abbia trascorso fra i miei alberi, collezionando chiocciole, dando da mangiare alle formiche, coccolando i micini, o a far pozioni con le erbe dell'orto.
Ogni angolo del mio giardino è un posto per me intenso, intimo, che mi commuove e mi porta indietro in un tempo lontano, fitto di ricordi e di purezza.
Ma è anche il posto dove ho esperito il dolore e la sofferenza, in cui per la prima volta ho conosciuto, seppure attraverso gli occhi di un altro essere vivente, la morte.

La Prospettiva di Gogol in un certo senso è un luogo pubblico, dove i destini si incrociano e si influenzano, il mio invece appartiene solo a me, e a pochi altri, eppure li sento in qualche modo simili, in qualche modo oscuramente familiari.

Negli stessi giorni in cui leggevo il racconto lavoravo su un disegno(poi accantonato e rifatto da capo), metto qui un dettaglio.

4 commenti:

  1. E vabbehhhhhh e allora ditelo!

    RispondiElimina
  2. Stupendo! Ma voglio vedere tutto il disegno. :) Un bacio e abbraccio per questi giorni!

    RispondiElimina
  3. Che bello il tuo blog Isa, complimenti! Questo dettaglio è meraviglioso!
    Spero che queste giornate di attesa si risolvano presto al meglio e che torni nella tua vita un rinnovato e dolce equilibrio. Un abbraccio

    RispondiElimina